Avery Preesman

Biografia

Santa Maria, Curaçao, 1968.
Vive e lavora a Amsterdam.

Preesman è alla continua ricerca di una posizione e un orientamento nello spazio pittorico. Per questo, divisione e stratificazione sembrano guidare la gestualità dell’artista. Un gesto che fin dalle prime pennellate ricerca una demarcazione e una direzione, e da cui prende forma il motivo dello staketsel, un parametro d’inizio che giace sullo sfondo delle opere e che sostiene altri motivi. Da questo procedimento di sovrapposizione affiorano le “pitture a muro” in cui, come nei due quadri che compongono “Untitled (Last Silver Painting in Prussian Blue)”, le linee e i motivi a T restano appese sulla tela e si muovono come a misurare lo spazio che occupano. Sulle opere presenti in mostra si posa uno sguardo che, nonostante la densità dell’opera, permette sempre di vedere attraverso e di identificare gli strati.