Per Barclay

Per Barclay 2003

Per Barclay 2003

Giorgio Persano

Piazza Vittorio Veneto 9

Torino

27 ottobre – 20 dicembre 2003

Dopo aver inaugurato una esposizione personale al Palacio de Cristal del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid (18 settembre 2003 – 18 febbraio 2004), Per Barclay propone a Torino, presso la Galleria Giorgio Persano, alcune opere sul tema della figura umana. Nell’opera di Per Barclay installazioni e fotografie procedono parallelamente e intrattengono una reciproca influenza.
Le fotografie esposte sviluppano un legame molto diretto ed essenziale con lo spazio in cui si trovano: appoggiate su cavalletti o direttamente affisse alla parete come poster. L’utilizzo di materiali quali i cavi d’acciaio, casse acustiche, ecc. creano un dialogo tra gli spazi e le opere, dando vita a una tensione nello spazio-architettura che si ritrova anche nei lavori fotografici.
Si può dire che la fotografia in Barclay, lontana da una mera produzione/riproduzione di immagine, sembra prendere forma in un mondo fisico e profondamente simbolico.
Modelli in posa, lottatori, nudi tatuati, fragili ballerine, si misurano sempre secondo un canone di semplicità e bellezza classica, solitari nella loro nudità ed essenziali nella resa in bianco e nero.
L’utilizzo di temi alti e bassi insieme, il contrasto tra forme e contenuti, conducono questi lavori attraverso problematiche di genere, sessualità, potere, non senza una vena di ironia.

Il lavoro di Per Barclay, a partire dagli anni ’80, si è sviluppato secondo i registri dell’installazione, della scultura e della fotografia.
Esposizioni personali selezionate:
The National Museum of Contemporary Art, Oslo (1998); Galleria Civica di Arte Contemporanea, Trento (2000); Bergen Kunstforening, Bergen (2001); CCC-Centre de Création Contemporaine de Tours (2001); Koldo Mitxelena Kulturunea, San Sebastián (2002); Palacio de Cristal, Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía, Madrid (2003).

Per Barclay, hopefulmonster, Torino 2003
catalogo pubblicato in occasione della mostra al Palacio de Cristal del Museo Nacional Centro de Arte Reina Sofía di Madrid