Per Barclay | Stanze

Per Barclay | Stanze

Per Barclay | Stanze

Stanze

04.05 – 28.07.2017 – opening 04.05, ore 18-20
prorogata al 14 ottobre 2017

la galleria rimarrà chiusa in agosto

“Stanze” presenta una selezione di lavori di Per Barclay, frutto della collaborazione trentennale con la galleria Giorgio Persano.

Il corpus di opere scelte per l’occasione è allestito dall’artista norvegese per creare un percorso visivo e di senso.

Barclay inserisce nello spazio le “casette”, identificate dapprima come luoghi fisici riconoscibili per la loro forma abitativa, ma dalle quali poi riaffiorano ricordi condivisi, puri e imprevisti, possibili rifugi mentali: fredde strutture metalliche richiuse dal vetro, dove si alternano il pieno, il vuoto, e i suoni smorzati di acqua o di tamburi contenuti all’interno.

L’allestimento prevede anche i “gonfiabili”, enormi masse di tessuto hi-tech (usato per i paracaduti) che prendono forma grazie a spinte d’aria alternata, riempiendosi e sgonfiandosi come polmoni, in un respiro lento e continuo.

La mostra si apre e chiude con il memento mori “Fin de Siècle”, una riflessione contemporanea sul nostro passaggio nella storia. L’opera è composta da teschi in bronzo, montati su aste, e un trittico fotografico che rappresenta un cimitero militare della prima guerra mondiale: un dialogo tra sordi, muti e ciechi, una meditazione sulle centinaia di guerre che, in ogni parte del mondo, hanno caratterizzato il nostro tempo e sulle quali cala l’oblio dell’indifferenza.

Avvalendosi di un ampio ventaglio di mezzi espressivi, Barclay ricerca il dialogo tra lo spazio architettonico e quello interiore umano, dove ogni elemento fluisce nell’opera in un equilibrio psicologico costantemente calibrato sul filo dell’inquietudine.